Olio Extra Vergine di Oliva EVO

Sopra questa dolce collina a 450 metri sul livello del mare, dominata soprattutto dalle varietà di Leccino, di Moraiolo e di Frantoio, nasce L’Olio Santo Stefano.

Ciò che più ci piace è il suo profumo intensamente fruttato, elegante e avvolgente, che si esprime in bocca con note aromatiche fini, come i profumi di fave e rucola e un delicato sentore amaro di carciofo.

La raccolta viene ancora fatta a mano durante il mese di Novembre, e le olive vengono portate al frantoio per la frangitura entro le 24 ore.

La frangitura con estrazione a freddo e la non completa maturazione delle olive conferiscono a questo olio di oliva uno spiccato gusto di erba fresca e leggermente piccante e un intenso colore verde brillante con riflessi cristallini tendenti all’oro.
La brucatura a mano è concessa ancora oggi ai raccoglitori locali che curano con attenzione e rispetto l’uliveta a loro concessa per tutto l’anno, dalla potatura, alla raccolta, all’ottenimento del proprio olio.

La conservazione in azienda avviene nei serbatoi inox, solo dopo un attento processo di filtrazione che ci consente di mantenere intatte tutte le proprietà nutritive garantendo l’equilibrio tra difese antiossidanti e produzione di radicali liberi di questo olio extravergine di oliva di grande qualità, per almeno 2 anni.

Svuota

Il nostro Olio Extra Vergine di Oliva non solo è buono al palato ma fa anche bene alla salute, in quanto è ricco di polifenoli, vitamine, tocoferoli e sostanze antiossidanti. Grazie al suo sapore deciso e fruttato è in grado di esaltare piatti della cucina toscana quali la fettunta, una fetta di pane toscano arrostita sulla brace e imbevuta di olio nuovo da olive ancora acerbe. L’Olio Extra Vergine di Oliva è ottenuto con la spremitura a freddo di olive prodotte da piante di varietà Frantoio, Moraiolo, Leccino. Stiamo parlando di circa 4.000 piante allevate a vaso policonico e distribuite su 20 ettari di terreno a 450 mt. sul livello del mare. La raccolta, fatta esclusivamente a mano (brucatura) avviene nel mese di novembre. Le olive, il giorno stesso in cui vengono raccolte, vengono trasportate al frantoio, per essere sottoposte ad una meticolosa frangitura e gramolatura. Ultimo passaggio l’estrazione dell’olio a freddo.